Piadine Tirolo con miele di colza

AuthorMielotecaCategory

Per realizzare la piadina setacciate la farina e il lievito nella tazza di una planetaria munita di foglia, aggiungete lo strutto, il miele e azionate la macchina a velocità media per 5 minuti. Poi incorporate lo zucchero e versate il latte a filo e sostituite la foglia con il gancio e continuate ad impastare 
 Aggiungete l’acqua poco alla volta e per ultimo unite il sale. Quando l’impasto sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della tazza, spegnete la planetaria, e riponete il panetto in una ciotola, copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo lievitare per un ora in un luogo tiepido come il forno spento con la luce accesa.
Trascorso il tempo si riposo riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello, dovete ottenere una sfoglia di 2 mm circa. Ritagliate le piadine con un coppapasta da 24 cm di diametro. Scaldate una padella dal fondo basso (o una crepiera) e cuocete le piadine su entrambi i lato per 2 minuti, se si formano delle bolle molto grandi nella pasta, incidetele con un coltellino trasversalmente per non bucare tutta la pasta . Una volta cotta, trasferite la piadina su un piatto di portata. Tritate l’erba cipollina  lavate i pomodori e tagliateli a fettine. Prendete una piadina, spalmate sopra lo stracchino, adagiate le fettine di pomodoro, condite con un filo di olio extravergine di oliva e distribuite sopra la scamorza a fettine e lo speck. Aromatizzate con l’erba cipollina tritata. Chiudete la piadina tirolo a metà e servitela subito!

Yields1 Serving
Farcitura
 250 g speck
 300 g stracchino
 250 g pomodori
 10 g erba cipollina
 12 g olio di oliva extravergine
 250 g scamorza (o provola) a fette
 1 piadina romagnola
Piadina
 500 g farina
 125 g strutto
 7,50 g lievito in polvere
 5 g miele di colza
 17 g sale fino
 15 g zucchero semolato
 107 ml latte intero
 90 ml acqua
1

Per realizzare la piadina setacciate la farina e il lievito nella tazza di una planetaria munita di foglia, aggiungete lo strutto, il miele e azionate la macchina a velocità media per 5 minuti. Poi incorporate lo zucchero e versate il latte a filo e sostituite la foglia con il gancio e continuate ad impastare .

2

Aggiungete l’acqua poco alla volta e per ultimo unite il sale. Quando l’impasto sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della tazza, spegnete la planetaria, e riponete il panetto in una ciotola, copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo lievitare per un ora in un luogo tiepido come il forno spento con la luce accesa.

3

Trascorso il tempo si riposo riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello, dovete ottenere una sfoglia di 2 mm circa. Ritagliate le piadine con un coppapasta da 24 cm di diametro.

4

Scaldate una padella dal fondo basso (o una crepiera) e cuocete le piadine su entrambi i lato per 2 minuti, se si formano delle bolle molto grandi nella pasta, incidetele con un coltellino trasversalmente per non bucare tutta la pasta.

5

Una volta cotta, trasferite la piadina su un piatto di portata. Tritate l’erba cipollina  lavate i pomodori e tagliateli a fettine. Prendete una piadina, spalmate sopra lo stracchino, adagiate le fettine di pomodoro, condite con un filo di olio extravergine di oliva e distribuite sopra la scamorza a fettine e lo speck.

6

Aromatizzate con l’erba cipollina tritata. Chiudete la piadina tirolo a metà e servitela subito!

Ingredients

Farcitura
 250 g speck
 300 g stracchino
 250 g pomodori
 10 g erba cipollina
 12 g olio di oliva extravergine
 250 g scamorza (o provola) a fette
 1 piadina romagnola
Piadina
 500 g farina
 125 g strutto
 7,50 g lievito in polvere
 5 g miele di colza
 17 g sale fino
 15 g zucchero semolato
 107 ml latte intero
 90 ml acqua

Directions

1

Per realizzare la piadina setacciate la farina e il lievito nella tazza di una planetaria munita di foglia, aggiungete lo strutto, il miele e azionate la macchina a velocità media per 5 minuti. Poi incorporate lo zucchero e versate il latte a filo e sostituite la foglia con il gancio e continuate ad impastare .

2

Aggiungete l’acqua poco alla volta e per ultimo unite il sale. Quando l’impasto sarà omogeneo e si staccherà dalle pareti della tazza, spegnete la planetaria, e riponete il panetto in una ciotola, copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo lievitare per un ora in un luogo tiepido come il forno spento con la luce accesa.

3

Trascorso il tempo si riposo riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello, dovete ottenere una sfoglia di 2 mm circa. Ritagliate le piadine con un coppapasta da 24 cm di diametro.

4

Scaldate una padella dal fondo basso (o una crepiera) e cuocete le piadine su entrambi i lato per 2 minuti, se si formano delle bolle molto grandi nella pasta, incidetele con un coltellino trasversalmente per non bucare tutta la pasta.

5

Una volta cotta, trasferite la piadina su un piatto di portata. Tritate l’erba cipollina  lavate i pomodori e tagliateli a fettine. Prendete una piadina, spalmate sopra lo stracchino, adagiate le fettine di pomodoro, condite con un filo di olio extravergine di oliva e distribuite sopra la scamorza a fettine e lo speck.

6

Aromatizzate con l’erba cipollina tritata. Chiudete la piadina tirolo a metà e servitela subito!

Piadine Tirolo con miele di colza